Proprietà del cemento cellulare_OLD

Home / Proprietà del cemento cellulare_OLD

SOLUZIONE ECOSOSTENIBILE

L’utilizzo della minor quantità possibile di risorse naturali e in particolare il risparmio di combustibili fossili è di fondamentale importanza per produrre materiali edilizi.
L’energia necessaria per la produzione è senz’altro uno tra i più importanti requisiti richiesti ad un materiale ecocompatibile. E, sotto questo aspetto, il cemento cellulare non ha eguali.
L’Energy Return On Energy Investmenti (EnROEI) ovvero il modo più efficiente dell’utilizzo energetico è il valore che più contraddistingue la tecnologia Isoltech da tutte quelle alternative.

Il confronto con i prodotti simili normalmente disponibili sul mercato offre un risultato straordinario a favore dei blocchi Isoltech e non lascia dubbi sulla superiorità di questi in quanto a consumi di energia per produrli così come i materiali ecologici usati (cemento, sabbia, acqua e proteine idrolizzate).

acqua

cemento

sabbia

PROTEINE idrolizzate

I materiali inerti così come l’energia utilizzati nella produzione dei Blocchi Isocem S/B (vedi Tabelle sopra) sono assolutamente naturali, usati in quantità esigua e senza l’uso di combustibili di alcun genere per autoclave o altro. Questo perché come energia per la stagionatura si sfrutta infatti il calore creato dall’idratazione del cemento, conservato adeguatamente con particolari accorgimenti tecnici.

ISOLAMENTO ACUSTICO

Il calcestruzzo cellulare è caratterizzato da un assorbimento acustico assolutamente superiore.
Gli edifici costruiti con blocchi in cellulare soddisfano le norme di legge in materia di isolamento acustico.
I blocchi per tramezze o tamponamento (60x25x10) hanno un particolare valore d’isolamento acustico.
Dando loro una densità molto più elevata (800/1200 kg/m3) aumenta la loro funzione d’isolante acustico laddove l’isolamento termico non è necessario.

ISOLAMENTO TERMICO

L’isolamento termico è ovviamente lo stesso per le stesse densità, anche ottenute con la tecnologia tradizionale, con la osservazione però, fondamentale, che l’incremento della resistenza rende possibile ed auspicabile, l’utilizzo di densità inferiori (es. 500 kg/m3 anziché 600, 600 kg/m3 anziché 700) con notevole miglioramento dei valori di isolamento termico, e di risparmio economico, per il minor consumo di materiale.

RESISTENZA MECCANICA

I blocchi Isoltech in cemento cellulare non autoclavato assolvono ottimamente i requisiti di resistenza meccanica. La tabella qui sotto mostra la già ottima resistenza meccanica, ulteriormente migliorabile con la sofisticata tecnologia Isoltech, che si avvale all’occorrenza, di speciali sistemi di miscelazione e di particolari additivi incrementativi della resistenza meccanica, specificamente formulati.
Densità (Kg/m3) Resistenza meccanica N/mm2
500 1,3
570 1,5
600 2,0
700 2,5
800 3,0
900 3,7

BASSO PESO SPECIFICO

Peso specifico leggero e versatile.
Il cemento cellulare ha un peso specifico molto leggero, il che consente, in applicazioni non strutturali di non gravare inutilmente sulla struttura, che quindi può essere snellita, generando dei risparmi, oltre che dei contributi di antisismica.
Il peso specifico non solo è leggero, ma anche versatile, nel senso che può essere modulato a seconda della specifica esigenza o applicazione.

CEMENTO CELLULARE NON AUTOCLAVATO vs AUTOCLAVATO

Scarica il PDF per maggiorni informazioni

RESISTENZA AL FUOCO

Il calcestruzzo cellulare è ininfiammabile ed incombustibile ed è protetto dalla propagazione del fuoco e corrisponde al primo grado di refrattarietà. Si può quindi usare per costruzioni antincendio. Se la superficie in calcestruzzo cellulare è esposta a un calore intenso, come di una lampada per scaldare, non si spacca ne scoppia, come succede invece con il calcestruzzo pesante. Di conseguenza, l’armatura è protetta dal calore per un periodo più lungo.
Il materiale è classificato per reazione al fuoco in classe A1.

ANTISISMICA

Il nostro Paese è appoggiato nella sua totalità su aree sismiche di diversi livelli di rischio.
Questo dato comporta una sempre più necessaria e accurata progettazione edilizia, con materiali in grado di offrire sistemi più efficienti e innovativi per contrastare eventuali movimenti tellurici.
Il cemento cellulare alleggerisce il peso che posa sulla struttura portante e può dare contributi di tenuta antisismica se prodotto con particolari forme come spiegato nella sezione Tecnologie – blocchi sismici 3C.

KILOMETRO ZERO

La modesta dimensione degli impianti e il loro basso costo consentono di distribuirli sul territorio in prossimità dei mercati di utilizzo, risparmiando così sui costi di trasporto del prodotto finito e conferendo ulteriore valore “ecologico” al cemento cellulare.

PRODUZIONE IN LOCO

Grazie all’utilizzo di impasti quali sabbia e cemento e acqua, il cemento cellulare può essere prodotto in qualsiasi angolo della terra.

VELOCITA’ DI POSA

Macchine particolarmente performanti nel caso della produzione di sottofondi e forme ad incastro nel caso di produzione di blocchi da muratura e/o prefabbricati, conferiscono al cemento cellulare la caratteristica del risparmio del tempo in cantiere quando applicato.